Arc en ciel – Bocaranga – RCA

Per gli aggiornamenti fino al 31 maggio 2021 scendere più sotto ….

Per questo progetto vedere anche su pagina nella Fotogallery:

Centro disabili Arc en Ciel (Arcobaleno)  Flavio Quell’Oller a Bocaranga

Aggiornato al 31 maggio 2021

La lettera e le foto ricevute dalle suore risalgono a un mese fa ma solo ora, che abbiamo acquistato il valore totale di oltre 2.500,00 Euro in latte condensato e sardine per l’invio con i prossimi container, condividiamo gli aggiornamenti su questo progetto, che è stato il primo in assoluto, perché voluto fortemente da Flavio addirittura nel 1990 … (per saperne di più scendere fino in fondo alla pagina).

Bocaranga, 30 Aprile 2021

Carissimi  amici di ITA KWE Flavio Quell’Oller!

Da Bocaranga  vi raggiungiamo per condividere il vissuto  durante l’Anno 2020 e inizio  2021. IL CENTRO  Arc-en-ciel ha funzionato regolarmente a fino aprile 2020 poi abbiamo dovuto chiudere su ordine dello stato ma abbiamo cercato di aiutare ugualmente chi era più in difficoltà. L’Anno 2020 é stato molto difficile sia per la presenza dei  ribelli che per il Coronavirus. In settembre abbiamo riaperto il Centro con grande gioia dei bambini che avevano bisogno di tutto: cibo, vestiti, cure… Grazie ancora per il vostro generoso contributo di ottobre. Poco a poco hanno ripreso a venire numerosi come prima e attualmente sono diciassette che vengono ogni giorno per un pasto consistente. L’ospedale ci manda sovente dei bambini denutriti e anche adulti, in particolare cinque adulti vengono per i massaggi e riabilitazione dopo traumi che hanno subito. I bambini che sono stati operati a Bangui stanno bene, ma non posso mandarvi altre foto perché i ribelli hanno bruciato alcuni ponti e non si possono raggiungere. Dovremo portarli ancora a Bangui per controlli…. Vedremo come fare … Cerchiamo di accogliere questi bambini che hanno bisogno non solo di cibo, di cure, ma di tanto AMORE che si traduce in piccoli gesti di tenerezza. Non c’ é cosa più bella al mondo che il sorriso di un bambino quando si sente amato. Grazie cari amici e benefattori per l’aiuto che ci fornite perché  possiamo continuare l’Opera iniziata da Flavio che sicuramente dal cielo ci  sorride.  UN GRAZIE GENEROSO !

Suor Maria Elena e Suor Veronique

Aggiornato al 26 Dicembre 2020

Proprio nei giorni di Natale e in prossimità delle elezioni in R.C.A., suor Maria Elena ha inviato un po’ di immagini dei bimbi di Bocaranga seguiti al Centro Arc en Ciel.  Nelle foto subito sotto, Paulin e Abraham, che erano in attesa di interventi ortopedici e che hanno potuto farli grazie al contributo inviato da Ita Kwe in ottobre.

Aggiornato al 26 Ottobre 2020  –

A seguito del prolungarsi del periodo d’emergenza a causa della pandemia in corso, saltata per il 2020 la spedizione di aiuti alimentari e altri di generi come di consueto.   Provveduto quindi all’invio di  € 3.000,00 per il sostegno sia al Centro Arc en Ciel sia per effettuare alcuni interventi ortopedici. Salito quindi a oltre 33.000,00 Euro il valore di quanto impiegato a favore di questo progetto, a partire dal 2012.  Di seguito il testo della lettera ricevuta da Suor Maria Elena.

                                                                                  Bocaranga, 15 settembre 2020

Carissima Silvana,

in questo periodo viviamo sotto tensione. Tutta la nostra zona della OUHAM-PENDE é sotto controllo dei ribelli del movimento 3 R i quali stanno seminando paura e insicurezza un po’ dovunque: attacchi sulle strade, sono entrati a Bhoong e bruciato una parte della scuola e i documenti che c’erano dentro. Attacchi sulla strada di Bangui e sulla strada verso il Cameroun… Non siamo per nulla tranquilli.

Suor Veronique ha accompagnato quindici giorni fa un bambino di Dibono e una ragazzina di Bocaranga a Moundou per essere operati perché avevano fratture alle braccia. Le famiglie sono povere, abbiamo dovuto intervenire per aiutare: spese di viaggio, operazioni, alloggio …. Dovremmo portarne degli altri per rifare le loro apparecchiature ortopediche e un paio per altri interventi, ma è impossibile per il momento.

Anche perché purtroppo abbiamo finito quanto ci era rimasto per le operazioni. Cosi pure per il funzionamento del centro Arc-en-ciel. Il numero di bambini in difficoltà aumenta, tenendo conto della situazione attuale. Per questo chiediamo ancora al gruppo ITA KWE Flavio Quell’Oller  di darci una mano come ha sempre fatto..

Grazie per ciò che già fate per questo popolo cosi duramente provato da tante vicissitudini .. che non sono ancora finite. Grazie per la vostra fedeltà nell’accompagnarci. Il vostro aiuto é veramente prezioso e ci permette di alleviare tante miserie. La nostra riconoscenza va anche a tutti i benefattori che con la loro generosità seminano tanto bene e speranza. Voi siete strumenti della PROVVIDENZA oggi!

  GRAZIE!  Sr.  Maria Elena Berini

Aggiornato al 15 Aprile 2020  –   

Somma totale destinata a questo progetto, dal 2012 ad oggi:  oltre € 30.000,00 

Nel bel mezzo della pandemia portata dal coronavirus nominato Covid 19, che tanti morti ha causato in molti paesi del mondo ma che sembra finora non attecchire nel continente africano (fortunatamente, considerando le grandi disgrazie già presenti!), l’attività con i bimbi disabili si è fermata per ragioni di sicurezza, ma qualcosa da fare c’è sempre!  Cogliendo l’occasione del viaggio dell’amico Agostino Tonus e del “fratello” Danilo Rossini, con la visione dell’inossidabile padre Cipriano sempre presente, sono stati fatti i lavori di ristrutturazione degli ambienti, danneggiati dall’escursione termica, dalle piogge e dall’utilizzo di questi ultimi anni … (cosa di cui avevamo già detto più sotto – vedi il 1° settembre 2019 allorché nella somma di € 3.000,00 inviata nell’estate, era già previsto un contributo per questo). In corso d’opera si è visto che oltre al pavimento si poteva fare qualcosa di più, considerando l’assenza dei bimbi a causa delle norme di sicurezza entrate in vigore anche lì.  Inviato quindi in data 10 Marzo 2020 un nuovo contributo di € 1.000,00  per coprire tutte le spese e mettere “a nuovo” anche i locali.

Dal 2012 ad oggi destinati oltre 30.000,00 Euro per il centro recupero disabili e malnutriti  Arc en Ciel (Arcobaleno) in memoria di Flavio Quell’Oller.  Tra i primi lavori di ripristino della struttura, le somme utilizzate per l’acquisto dei viveri e pomate, le spese di viaggio tramite i container, la formazione di un fisioterapista, il fondo per le operazioni ortopediche, la gestione ordinaria, le spese per la costruzione della cucina e il contributo alla “maman” che se ne occupa, quanto inviato ultimamente per i nuovi lavori dei pavimenti e di manutenzione e riordino degli ambienti.

Ecco qualche foto sia di prima dei lavori, sia durante:

Aggiornato a Novembre 2019

In partenza dal magazzino di Pontedecimo gli acquisti fatti per l’invio con i container tramite i frati cappuccini liguri. La cifra stanziata per il latte condensato, le sardine sottolio e le pomate lenitive per i massaggi e la fisioterapia, è quest’anno di ben 4.000,00 Euro totali così suddivisi: circa 1.400,00 latte, circa 500,00 pomate e circa 1.800,00 sardine. 

Aggiornato al 1° Settembre 2019

Come da articolo su Home page, inviati già da Agosto i fondi per il rifacimento del pavimento, che essendo in gettata di cemento si è deteriorato a causa della forte escursione termica e dei lavaggi per igienizzarlo il più possibile. Di  € 3.000,00 il nuovo contributo elargito tra il necessario per il pavimento e il necessario per un altro anno di gestione a favore dei piccoli “pazienti” del Centro Arc en Ciel!

Aggiornato a febbraio 2019 

Lettera di suor Maria Elena Berini – ricevuta il 5 febbraio insieme al resoconto del 2018

Carissima Silvana

ciao e un caro saluto da Bocaranga dove si vive tra alti e bassi, luci e ombre.

La situazione é sempre pericolosa, ma andiamo avanti con fiducia cercando di dare il meglio a questo popolo che non ha ancora finito il suo Calvario. Noi stiamo bene, cosi’ pure i frati che si preparano a celebrare il loro capitolo di elezione. E voi come state? Come va la famiglia?…
Qui la scuola va avanti bene nonostante l’insicurezza. Il Centro Arc-en ciel funziona, ci sono bambini denutriti a cui dare da mangiare ogni giorno, sono 12, più quelli che sono ammalati e hanno bisogno di
cure… altri che hanno malformazioni e devono essere operati. Ne abbiamo portati a Moundou in Tchad e a Bangui dal professore Onnimus.
Ti mando il Bilancio dell’anno 2018 per il Centro Arc-en-ciel e poi in settimana invierò quello dei bambini operati, perché internet funziona a fatica. Vi ringraziamo di cuore. Un caro saluto a tutti voi da tutta la comunità.    Sr. M. Elena

************************

Aggiornato al 19 Novembre 2018

Inviato da alcuni giorni un nuovo contributo di € 2.000,00 per coprire le spese di gestione del Centro Arc en Ciel di Bocaranga. In meno di sette anni oltre 20.000,00 Euro sono stati destinati al funzionamento del Centro Disabili che Flavio ideò ormai trent’anni fa (vedi in fondo alla prima pagina dedicata ai progetti). Ancor prima di lui fu il missionario cappuccino padre Massimiliano Ferrari a occuparsi dei disabili del villaggio e dei dintorni di Bocaranga. Dopo il rientro del nostro socio Francesco, suor  Maria Elena ci ha inviato una lettera per comunicare quanto, malgrado sia difficile andare avanti, lei e suor Veronique siano sempre in prima linea per sostenere l’impegno preso per i bimbi disabili e i malnutriti di questa zona. Per questo le ringraziamo di cuore e pubblichiamo di seguito alcune tra le molteplici foto scattate dal nostro socio Marco Ravaioli, appena rientrato in Italia dopo un periodo di oltre due mesi in R.C.A. – Il testimone continua ad essere passato da uno all’altro per giungere alla meta finale della fraternità messa realmente in pratica nei confronti dei più deboli.

 
 
Ancora in viaggio verso Bouar e poi in direzione Bocaranga, Berberati, Ndim, gli articoli scolastici e i generi alimentari acquistati e raccolti tra il periodo quaresimale e la fine di aprile,  inviati con i container partiti da Pontedecimo a fine maggio.  Per più informazioni leggi l’articolo sull’Home Page: Non dimentichiamo la R.C.A.
 
 
 
Aggiornato ad Aprile  2018         
 
Rimandiamo all’Articolo sull’Home page: Non di sole uova!!! per leggere le notizie e vedere le ultime foto che documentano il viaggio del nostro socio Francesco in R.C.A. e ovviamente anche al Centro Arc en Ciel di Bocaranga.
 
Il nostro socio Francesco è rientrato da poco, dopo circa tre mesi di esperienza missionaria … indimenticabile! Qui un bel ricordo al Centro Arc en Ciel, dove i bimbi hanno potuto indossare gli abitini confezionati dalla nostra socia Carla Gramegna! Grazie … la moda della ex “Stellina” di Pontedecimo è arrivata fino a Bocaranaga!
 

 
 

Per le notizie relative agli anni precedenti, visita la pagina della Fotogallery dedicata al Centro

   ITA  KWE Flavio Quell'Oller OdV 

      ("Fratello di tutti" nella lingua Centrafricana Sango)

via San Bonaventura, 5  -16164  GENOVA

Codice Fiscale:   9 5 1 5 8 2 3 0 1 0 2  - tutti i diritti riservati - copyright Gennaio 2021