Crea sito

Anno 2015

Aggiornato al 24 Maggio 2016

Cogliendo l’occasione dell’anniversario della nostra costituzione, in data 20 c.m. si è tenuta l’Assemblea Ordinaria, nel corso della quale sono stati approvati il Bilancio consuntivo 2015 e preventivo 2016, entrambe depositati presso la nostra sede. Ecco il seguito di quanto pubblicato più sotto relativamente all’anno 2015:

Relazione del Consiglio Direttivo al Bilancio chiuso al 31-12-2015

Signori Soci,

Il Rendiconto Consuntivo del 2015 è stato redatto, come di consueto, utilizzando il principio di cassa in conformità a quanto previsto dal vigente statuto ed in sintonia con il Revisore Contabile.

L’esercizio 2015 si è chiuso con un leggero disavanzo pari ad € 483,89, inferiore al preventivo annuale in virtù di introiti molto superiori alle attese.  Le rilevanti entrate hanno infatti consentito a ITA KWE FLAVIO QUELL’OLLER di esaminare e sostenere un maggior numero di iniziative rispetto ai programmi ipotizzati all’inizio dell’anno.

Gli incassi consuntivati nell’anno sono stati di € 49.364,57 in crescita di oltre € 10.000 in confronto a quelli registrati nell’esercizio precedente.

In significativo aumento rispetto all’esercizio 2014 sono state le donazioni da privati e “in memoria” (€ 30.649,00 e € 5.595,00 contro € 26.739,00 e € 535,00), i proventi delle “bomboniere solidali” (€ 6.303,00 contro 5.545,00) e le quote di adesione annuale versate dai soci (€ 4.270,00 contro € 4.080,00), queste ultime legate al numero ulteriormente aumentato di partecipanti.

Stabili su buoni livelli, i proventi della vendita del libro “Prima che sia troppo tardi” di Flavio Quell’Oller che nei primi anni ha rappresentato una importante fonte di finanziamento.

I proventi finanziari pari ad € 34,92 (€ 382,75 nel 2014) derivano dall’impiego a breve termine della liquidità esistente ai tassi di mercato, ormai prossimi allo zero.

Per la prima volta nel 2015 la Associazione ha beneficiato dalla amministrazione finanziaria di un introito pari ad € 317,06 a titolo di ripartizione del 5 per mille.

Le uscite dell’anno pari ad € 49.848,46 sono state destinate per la quasi totalità al finanziamento dei progetti individuati.

Si sottolinea come, malgrado la difficile situazione politica complessiva della Repubblica Centrafricana, si sia comunque riusciti a sviluppare anche nel corso del 2015 nella suddetta nazione una significativa attività in continuità con i precedenti esercizi. In particolare:

  • € 7.800,00 per il sostegno scolastico di 30 bambini presso il Padre Gesuita Dorino Livraghi a Bangui in Repubblica Centrafricana;
  • € 7.500,00 per la dotazione strumentale del centro artigianale per la formazione di falegnami e sarti di Padre Cipriano a Bocaranga in Repubblica Centrafricana;
  • € 1.800,00 ca per medicinali e generi alimentari per la cucina del Centro Disabili di Bocaranga in Repubblica Centrafricana, già oggetto di altre attività da parte dell’Associazione nel recente passato;
  • € 4.500,00 per le Suore della Carità di Bocaranga in Repubblica Centrafricana per il funzionamento del Centro Arc en Ciel;
  • € 5.000,00 alla Scuola sulla Sabbia nella Parrocchia di Santa Rosa nella Diocesi di Lima: per il supporto all’attività scolastica ed il contributo al sostentamento degli alunni della Scuola;
  • € 2.000,00 per il sostegno, già previsto per ulteriori due anni, di 11 giovani studenti di Karivedakam in India tramite i Padri Benedettini del Nord Kerala ben noti nella Parrocchia di Pontedecimo per il servizio effettuato nei mesi estivi da alcuni sacerdoti indiani in Italia per motivi di studio;
  • € 3.500,00 al progetto “Bambini Hill-Tribe” in Thailandia per il sostegno scolastico di minori di una zona montana e molto disagiata del Paese attraverso i Padri Camilliani che operano direttamente in loco. La realtà era stata oggetto circa tre anni fa di una specifica visita da parte della socia Miriam Quell’Oller;
  • € 10.000,00 al Convento dei Frati Cappuccini di Pontedecimo: dove ha sede e svolge parte della propria attività l’Associazione per contribuire parzialmente a nuovi ed indispensabili interventi di manutenzione straordinaria riguardanti una cappella interna alla chiesa e la copertura lato nord del convento;
  • € 4.870,00 alle famiglie in difficoltà della Parrocchia di Pontedecimo dando continuità alla fruttuosa collaborazione con la Conferenza di San Vincenzo parrocchiale attraverso l’erogazione di un contributo mensile e la partecipazione settimanale all’attività di approvvigionamenti dei generi alimentari da distribuire agli assistiti.

Nell’anno si è ulteriormente rafforzato il rapporto con il carcere di Pontedecimo dove in collaborazione con il Cappellano alcuni soci incontrano settimanalmente i detenuti per approfondire e commentare la Sacra Scrittura e fornire un conforto.

Ulteriore sviluppo ha avuto l’attività delle bomboniere solidali che coinvolge parecchie socie e simpatizzanti nella preparazione e confezionamento dei prodotti e che, anche per l’anno in corso, ha già raccolto parecchi nuovi ordinativi.

I costi per la gestione ed il funzionamento dell’Associazione anche nel 2015, come già negli anni precedenti, sono stati pressoché nulli poiché tutta l’attività è basata sul volontariato ed il contributo operativo dei soci. Infatti le uscite per “materiali di consumo e varie” pari ad € 1.011,40 sono state effettuate principalmente per l’acquisto di generi alimentari per la serata annuale per la fondazione di ITA KWE FLAVIO QUELL’OLLER nella quale sono state raccolte offerte significative e, in misura inferiore, per materiale divulgativo sull’attività svolta.

Le disponibilità finanziarie dell’Associazione cassa e sui conti bancari al 31 dicembre 2015 erano pari ad € 68.370,36 e quindi tali da poter far fronte agli impegni pianificati per l’anno successivo.

Il Bilancio preventivo del 2016, che prevede  un disavanzo pari ad € 7.000,00, è stato redatto con criteri di prudenza e contiene una stima previsionale di uscite per impegni in fase di definizione e approvazione da parte dell’Associazione a fronte di una ipotesi prudenziale di entrate definita in circa € 30.500,00.

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Di anno in anno si sommano i risultati ottenuti e il … riporto da segnare a capo risulta sempre più consistente. E’ così che al 31 Dicembre 2015 i progetti sono diventati:

ben CINQUE che vanno dalla sanità all’alimentazione, dall’istruzione scolastica alla formazione lavorativa in Repubblica Centrafricana (cliccare sul link per vedere i particolari), con un’impegno economico totale di circa € 60.000,00 e con la soddisfazione di aver assistito all’apertura della prima Porta Santa per il Giubileo Straordinario della Misericordia il 30 Novembre 2015 proprio a Bangui, con la visita di Papa Francesco.

TRE nella zona della Valpolcevera, di cui: 1) l’aiuto economico mensile di € 400,00 (ad oggi € 15.000,00 considerando gli acquisti e le consegne fatte anche in precedenza direttamente da ITA KWE)  e pratico dato settimanalmente da diverse socie impegnate alla Conferenza San Vincenzo De’ Paoli di Pontedecimo; 2) la presenza costante nella struttura carceraria di Pontedecimo con ben 4 socie che si alternano nella collaborazione con il Cappellano Don Giacomo Martino; 3) la continua manutenzione al Convento dei frati Cappuccini di Pontedecimo, che ha richiesto ad oggi uno sforzo economico di € 30.000,00

UNO molto consistente in Perù, considerando che oltre ai grossi lavori iniziali per la scuola sulla sabbia, si è proseguito di anno in anno con il sostegno scolastico, arrivando ad un esborso complessivo di circa € 50.000,00

UNO avviato in India per il sostegno scolastico di 11 ragazzi con la copertura di € 2.000,00 per le tasse e spese necessarie per garantire la regolare frequenza.

UNO, con l’impiego di € 3.500,00 regolarmente partito per permettere a una cinquantina di bimbi di una delle tribù di montagna Thailandesi di recarsi agevolmente nelle scuole senza doversi fermare per diversi giorni lontano dalle famiglie.

A tempo debito sarà reso noto anche il bilancio contabile, ma intanto ci rallegriamo perché i risultati sembrano davvero positivi!!

Grazie a tutti per aver collaborato a realizzare tutto questo e soprattutto grazie ai nostri benefattori e ai … 236 soci che continuano a credere in ITA KWE FLAVIO QUELL’OLLER ONLUS trovando essi stessi nuovi modi per essere d’aiuto!

Per chi vuole vedere qualche immagine: visitate la FOTOGALLERY