Anno 2017

Relazione del Consiglio Direttivo ITA KWE Flavio Quell’Oller Onlus

al Bilancio d’Esercizio chiuso al 31/12/2017

 

Il Rendiconto Consuntivo del 2017 è stato redatto, come di consueto, utilizzando il principio di cassa in conformità a quanto previsto dal vigente Statuto e in sintonia con il Revisore Contabile. L’esercizio 2017 si è chiuso con un piccolo disavanzo pari ad € 1.621,01, assai inferiore al preventivo annuale in virtù di entrate significativamente superiori alle attese che hanno consentito di fronteggiare progetti in misura superiore alle previsioni. Gli incassi dell’anno si sono attestati ad € 47.975,92 in crescita di circa € 9.000,00 in confronto a quelli registrati nell’esercizio precedente.

Rispetto all’esercizio 2016 le principali variazioni in aumento nelle entrate sono state le donazioni da privati (tra le quali anche € 2.500,00 ricevute quale primo ricavato del libro: “La sorpresa di Peppo”) e quelle “in memoria” (€ 24.215,00 e € 10.185,00 contro € 17.113,50 e € 5.495,00) e quelle ricevute dall’amministrazione finanziaria a titolo di ripartizione del 5 per mille relativo all’anno 2015 per i redditi del 2014 (€ 3.235,92 contro € 2.669,22).

In diminuzione (€ 3.115,00 contro € 3.795,50) i proventi della vendita dei libri “Prima che sia troppo tardi” di Flavio Quell’Oller e sulla Storia del Convento di Pontedecimo, i proventi delle “bomboniere solidali” (€ 2.865,00 contro € 4.970,00) e quelli derivanti dai versamenti effettuati dai soci (€ 4.360,00 contro € 4.820,00).

Le uscite complessive, pari ad € 49.596,93, sono state destinate per la quasi totalità al finanziamento dei progetti individuati in precedenza o durante il corso dell’anno.

Si sottolinea come, malgrado la difficile situazione politico-economico-sociale interna, nella Repubblica Centrafricana si sia comunque riusciti a sviluppare anche per il 2017 una buona attività in continuità con i precedenti esercizi. In particolare i principali interventi sono stati:

  • 2.000,00 ca per il sostegno e la formazione di n. 20 giovani mamme presso il Centro Nemesia di Berberati, in Repubblica Centrafricana;
  • 5.550,00 ca per il sostegno tramite le Suore della Carità per il funzionamento del Centro Disabili e Malnutriti Arc en Ciel di Bocaranga, in Repubblica Centrafricana, già oggetto di altre attività da parte dell’Associazione nel recente passato;
  • 5.000,00 al Collegio S. Tomas de Valencia (scuola sulla sabbia) nella Parrocchia di Santa Rosa del Mar, nella Diocesi di Lima Carabayllo, per il supporto all’attività educativa ed il contributo annuale al miglioramento del complesso scolastico;
  • 5.000,00 tramite i padri Benedettini del Nord Kerala di cui € 2.000,00 per il sostegno di 11 giovani studenti di Karivedakam in India, e € 3.000,00 quale primo contributo per la realizzazione di un parco coperto davanti alla scuola;
  • 5.000,00 per un nuovo progetto in Thailandia, attraverso i Padri Camilliani che operano direttamente in loco a BangYai, più a sud di ChangRay;
  • € 2.500,00 per il sostegno di giovani studenti tramite il padre Gesuita Dorino Livraghi (già in R.C.A.) alla Maison des Enfants a Sobanet, in Guinea Conakry, con l’istituzione di borse di studio;
  • 10.000,00 per il contributo erogato per la costruzione dell’asilo antisismico a San Severino Marche dopo il terremoto del 2016 per il tramite dei Frati Cappuccini delle Marche;
  • 4.902,00 alle famiglie in difficoltà sul territorio di Pontedecimo, dando continuità alla collaborazione con la locale Conferenza di San Vincenzo De’ Paoli attraverso l’erogazione di un contributo economico mensile e la partecipazione settimanale di alcune socie all’attività di approvvigionamento dei generi alimentari e alla distribuzione agli assistiti;
  • 2.000,00 al Convento dei Frati Cappuccini di Pontedecimo, dove ha sede e svolge parte della propria attività l’Associazione, per contribuire parzialmente all’utilizzo dei locali da parte dell’Associazione e per alcuni interventi di manutenzione.

Nell’anno è continuato con ottimi risultati il rapporto con la Casa Circondariale di Pontedecimo dove, in collaborazione con il Cappellano, alcune socie incontrano settimanalmente i detenuti per approfondire e commentare la Sacra Scrittura e fornire loro un conforto.

Su discreti livelli, anche se in contrazione rispetto all’esercizio precedente, si è mantenuta l’attività delle bomboniere solidali che coinvolge parecchie socie e simpatizzanti nella preparazione e nel confezionamento del prodotto.

Significativo nell’esercizio (€ 6.370,00) è stato l’esborso sostenuto nel 2017 per la stampa del libro storico sui 400 anni del Convento dei Frati Cappuccini di Pontedecimo effettuata a fine dell’anno precedente.

I costi per la gestione ed il funzionamento dell’Associazione anche nel 2017, come già negli anni precedenti, sono stati pressoché nulli poiché tutta l’attività è basata sul volontariato ed il contributo operativo dei soci. Infatti le uscite per “materiali di consumo e varie” pari ad € 773,49 sono state effettuate principalmente per l’acquisto di materiali per “bomboniere” (€ 273,00), generi alimentari e varie per la serata annuale di aggiornamento ITA KWE Flavio Quell’Oller Onlus (€ 285,00), nella quale sono state raccolte offerte significative, e per acquisto di un proiettore utilizzato per l’Associazione (€ 170,49).

Le disponibilità finanziarie di cassa e sui conti bancario e postale dell’Associazione al 31 dicembre 2017 erano pari ad € 48.841,15 e quindi tali da poter far fronte agli impegni già definiti o in corso di pianificazione per il prossimo esercizio.