Crea sito

Grazie fratel Gianni!

Grazie fratel Gianni Dalla Rizza per l’instancabile opera di “buon samaritano” per i tanti bimbi che in questi oltre venticinque anni di missione in Thailandia hai soccorso nel corpo e nello spirito! Grazie perché oltre a esserti dedicato alla cura medica come infermiere hai anche sostenuto fortemente il diritto all’istruzione per tanti piccoli, nei villaggi e nei centri più grandi tutti seguiti con tanta dedizione e attenzione verso i più bisognosi.

Dalla fascia della prima infanzia all’adolescenza, sono decine di migliaia ormai i “tuoi figli” morali e spirituali. Come San Giuseppe hai saputo guardare a Dio per dedicare la tua vita a tanti bambinelli Gesù che avevano, e hanno ancora, bisogno di te.

Grazie per averci coinvolto nei diversi progetti in Thailandia, dal primo nell’ottobre 2015 per i viaggi scuola dei bimbi delle zone di collina (Hill Tribe) a quello per il centro agricolo di Bang Yai dedicato ai giovani con disabilità. Grazie per le notizie sempre precise e puntuali e per le immagini che documentano man mano la situazione. Di seguito le immagini e la tua ultima mail in cui ci dai un po’ di aggiornamenti, che riguardano anche la difficoltà dovuta alla situazione storica che stiamo vivendo a causa della pandemia.

Cara Silvana,

ecco le foto dei bambini e delle classi elementari che aiutiamo a casa, sui villaggi della montagna. Come vedi anche la mascherina non é mai stata così rigorosa, a parte un paio di settimane. Il progetto continua e ora i villaggi aiutati sono undici. In una foto c’è una suora, è in un asilo in un  nuovo villaggio con emigranti, è gestito da una comunità di suore che invia dalla casa madre una suora ogni giorno.

Solitamente, come forse avrai anche tu esperienza, é importante iniziare e poi si trova il modo di continuare grazie alla Provvidenza che ci viene in soccorso. In una foto sto dando gli antivirali a un bambino, perché facciamo anche azione igienica dando loro dentifricio, sapone e altri prodotti.

Purtroppo il progetto agricolo del Sud, a Bang Yai, è chiuso dall’inizio Covid a causa del personale e delle difficoltà a osservare le regole essendo tutti ragazzi e giovani disabili. Il responsabile segue ora un gruppo di ragazzi con sindrome di Down in collegamento con un’altra nostra struttura.

Al più presto ti farò avere nuove immagini della casa costruita in Laos per i giovani sordomuti.

Un saluto a tutti e grazie di cuore sempre. Buona Santa Pasqua!

fr. Gianni

Ancora grazie a te fratel Gianni e ai tuoi collaboratori! Grazie ai missionari Camilliani che tanto si spendono in prevenzione e cura per i più deboli e indifesi. Grazie alle suore in particolare a quelle della Carità che gestiscono in Laos la nuova casa per l’alloggio dei giovani non udenti, altro importante impegno di Ita Kwe nel continente asiatico! Buona Santa Pasqua a tutti voi e ai tanti bimbi, giovani e più grandicelli che sono stati aiutati anche tramite Ita Kwe Flavio Quell’Oller (a oggi l’impegno complessivo dei progetti in Thailandia e quello avviato in Laos è stato di € 22.000,00 in poco più di cinque anni).

Pubblicato da itakweflavio

ITA  KWE  ("Fratello di tutti" nella lingua Centrafricana Sango) è un'associazione nata il 24 maggio 2012 in memoria di Flavio Quell'Oller.     Si prefigge di portare avanti la sua opera di carità missionaria con progetti concreti e duraturi, in Italia e all'estero.  Per un contributo che non costa nulla ma che vale molto, indicare il Codice Fiscale numero: 9 5 1 5 8 2 3 0 1 0 2                                                      

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

   ITA  KWE Flavio Quell'Oller OdV 

      ("Fratello di tutti" nella lingua Centrafricana Sango)

via San Bonaventura, 5  -16164  GENOVA

Codice Fiscale:   9 5 1 5 8 2 3 0 1 0 2  - tutti i diritti riservati - copyright Gennaio 2021