Gemellaggio con il …. “Banco”

“Rispolveriamo” la storia pluricentenaria del convento perché la sua attualità come fulcro della vita di Pontedecimo è davvero degna di nota!  Purtroppo non sono state prese immagini di quanto più sotto, ma chi c’era può ben testimoniare che è vero. Per tutto il giorno un brulicare di volontari e un continuo via vai di mezzi ha movimentato la già molto agitata giornata del … sabato dai frati!

Dalla pagina aperta nel 2013 nel sito per dare lo spazio che merita al “nostro” convento dei Cappuccini per segnalare questo .. gemellaggio con il ….. Banco!

Aggiornato al 1 dicembre 2019

Sempre più viva l’attività del Convento dei Cappuccini di Pontedecimo!  In occasione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare il punto di raccolta dei vari prodotti alimentari donati da chi facendo la “spesa del sabato” ha aggiunto qualcosa in più per chi è in difficoltà e la “spesa grande” non la può fare! Il nostro socio Dino Mainardi ha capitanato anche quest’anno il coordinamento della varie equipe nei cinque supermercati di Pontedecimo e dintorni. Tanti giovani e adulti di buona volontà, di cui diversi soci di Ita Kwe, hanno trascorso molte ore del loro tempo dedicandole ad una giusta causa … e il convento ha fatto la sua parte contribuendo ad ottenere i risultati eccezionali di cui qui la comunicazione ufficiale: https://www.bancoalimentare.it/it/news/comunicato-stampa-colletta-alimentare-2019

Risultati dei supermercati di Pontedecimo: 2.412  Kg – in tutta Genova 106 tonnellate –  in tutta la Liguria 260 tonnellate – in tutta Italia 8.100  tonnellate …..  Numeri che dimostrano quanto, malgrado la crisi, il malcontento e le proteste di ogni genere, quando ci si muove per una giusta causa i risultati si vedono!

Qui qualche ricordo degli anni precedenti:

Appuntamento con il Banco ….. 2018

Colletta Alimentare …..  2017     e  … ricordo della   raccolta del 2015

 

 

 

 

 

 

Precedente Sullo stesso ... barcone! Successivo A metà strada per il Centrafrica!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.