Padri e … padri!

Inevitabile che oggi il pensiero sia stato rivolto anche a Flavio, come padre e come uomo impegnato nel trasmettere, non solo ai suoi figli, ideali e valori fondamentali nella vita. La pagina lasciata in bianco, perché era ormai tardi per lui poterla riempire, si sta componendo a poco a poco in tutti i progetti che si stanno realizzando. Pur nella mancanza della sua presenza fisica, ben chiara e presente si sente la vicinanza spirituale anche nel portare avanti in sua memoria quanto intrapreso ormai da sei anni con la costituzione di ITA KWE .

Tantissimi sono i papà che soffrono e lottano per dare una vita migliore ai propri figli. Di questi giorni è l’immagine simbolo del padre che affronta l’esodo dalla propria terra devastata dalla guerra tenendo in una mano la valigia rossa con dentro un bimbo.  Non c’è solo disperazione, ma la forza (data senz’altro anche da quella) di reazione e di ricerca di salvezza.

Purtroppo nel nostro pazzo mondo, ancora troppi sono i bimbi che non possono sentire la figura paterna come punto di riferimento per la crescita equilibrata a cui ognuno ha diritto. Troppi sono i padri padroni. Troppi quelli che fomentano guerre e violenze. Troppi quelli che si allontanano (o sono allontanati) dalla famiglia. Troppi quelli che pensando di dare qualcosa di più, materialmente parlando, tolgono la loro presenza e la semplicità del gioco spensierato insieme ai propri  figli.

Tra padri ….  e padri, da che mondo è mondo, c’è sempre stata una bella differenza. Però, per il solo fatto che il creato continua nella sua opera rinnovatrice di giorno in giorno, non perdiamo la speranza che i bimbi e i ragazzi di oggi possano essere i padri migliori per il domani.

Vi invitiamo ad aprire il link relativo al messaggio di Papa Francesco rivolto a tutti i papà e a dare un’occhiata anche agli articoli pubblicati negli anni precedenti in questa ricorrenza, concludendo con un pensiero speciale a chi oggi non potrà fare gli auguri al proprio papà per i motivi più diversi: dalla morte alla separazione, dalla prigionia al lavoro lontano, dalla guerra alla malattia.

AUGURI AI FIGLI E AUGURI A TUTTI I PAPA’ E A CHI PORTA IL NOME DELLA PERSONA PIU’ VICINA A GESU’, GIUSEPPE: L’AGGIUNTO DA DIO!

Tempi duri per i padri! (2017)

Auguri, papà’! (2016)

Auguri a p. Joseph e grazie !   (2015)

A tutti i papà! (2014)

 

 

 

 

Precedente Con il cuore in Centrafrica .... Successivo Alla scuola sulla sabbia!

3 thoughts on “Padri e … padri!

  1. Tania il said:

    “Non è la carne e il sangue, ma il cuore che ci rende padri e figli.”
    Friedrich Schiller
    (poeta, filosofo, drammaturgo e storico tedesco).

Lascia un commento

*