Non dimentichiamo la R.C.A. ….

Non dimentichiamo la Repubblica Centrafricana, anzi!! Il pensiero per la sorte di questo Stato così provato da tanti anni è sempre presente e ci procura da una parte sentimenti di gioia nel constatare la voglia di riscatto e dall’altra dispiacere, tristezza e anche rabbia! Qui trovate le ultime notizie da un sito in italiano.

Per quanto riguarda Ita Kwe, a fine Maggio è salpata da Genova la nave porta container MSC LORENA, con a bordo anche i tre contenitori da circa 30 mc caricati presso il magazzino dei frati Cappuccini del Convento di Pontedecimo, con materiali destinati alle varie missioni, non solo cappuccine,  che vanno da Bangui alla Diocesi di Bouar e a quella di Berberati.

Il tragitto non è lunghissimo, ma ancora tanta è la strada che i container devono percorrere una volta scaricati al porto di Douala, in Cameroun, per proseguire verso il confine con il Centrafrica e arrivare alla destinazione definitiva.

Oltre all’acquisto fatto da Ita Kwe di latte in polvere e sardine (per complessivi 1.650,00 Euro), un’altra parte di queste ultime (circa 70 Kg!!!) sono state aggiunte grazie alla buona volontà dei giovani delle diverse parrocchie seguite da Don Diego Testino (Livellato, S. Martino di Paravanico, Torbi, Gaiazza, Gazzolo e Capanne), quando durante la Quaresima avevano organizzato un vero e proprio … Tam Tam per il Centrafrica!!

Inoltre, grazie ai bimbi e alle famiglie del Vicariato di Pontedecimo e Mignanego che nel medesimo periodo avevano raccolto settimanalmente articoli diversi (tra i quali anche prodotti igienici per i detenuti più in difficoltà) sono stati confezionati diversi cartoni contenenti materiale scolastico destinato ai bimbi della Scuola Padre Pio di Berberati. Questo bel gemellaggio prosegue da qualche anno ed i bimbi di Berberati hanno voluto ringraziare i loro coetanei di Pontedecimo con disegni molto belli e significativi consegnati al nostro socio Francesco durante il suo recente soggiorno centrafricano.

Ecco un po’ di documenti fotografici a testimonianza di quanto inviato e in ringraziamento a chi si è adoperato per realizzare questo ponte … tra la Valpolcevera e la Repubblica Centraficana, ancora molto travagliata e sofferente ma piena di speranza e di voglia di risollevarsi.

I ragazzi di Don Testino
Grazie ai ragazzi delle parrocchie di Livellato, Gazzolo, Gaiazza, Torbi, Capanne e S. Martino.
Precedente Aggiornamenti da Mindelo Successivo Dai bimbi di Berberati

3 commenti su “Non dimentichiamo la R.C.A. ….

  1. Tania il said:

    Con ITA KWE i progetti vanno sempre a buon fine, nonostante le difficoltà, perchè una sua caratteristica è la costanza.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.