Auguri di pace e serenità!

Riprendiamo un pezzo pubblicato alcuni anni fa sulla nostra pagina della Spiritualità sulla morte e Risurrezione di Cristo, preludio a ciò che ognuno di noi passa in questa vita per poter godere della felicità piena, senza vincoli ne catene che ci imbrigliano e ci tolgono la libertà e la pace.

Nel giorno di Pasqua in Grecia si usa il saluto con il quale si dà anche l’annuncio che Gesù è risorto: “Christos anesti” e chi risponde al saluto a sua volta conferma questa affermazione dicendo: alithOs anEsti”, cioè che è davvero risorto!
Spesso facendoci gli Auguri di Pasqua dimentichiamo questa verità e ci limitiamo ad un atto di cortesia o simpatia verso l’altro, senza però mettere l’enfasi e la gioia per la certezza della vittoria del Cristo sulla morte e sul peccato.
Anche ITA KWE Flavio Quell’Oller augura a tutti di poter sentire davvero questa grande gioia, che non si riferisce solo alla Domenica di Pasqua, ma che si deve rinnovare quotidianamente, dando così un senso di superamento alle umane miserie, alle difficoltà che ognuno incontra sul cammino e alle violenze perpetrate nel corso dei secoli contro i cristiani e tutti gli uomini in genere. In particolare in questi ultimi anni in tantissime parti del mondo, compresa la nostra cara Repubblica Centrafricana dove si trova ancora il nostro socio Francesco, e ancora in questi giorni in Siria, il sacrificio di tanti innocenti ha un senso se visto come passaggio dalla morte alla vita nuova e alla gioia eterna.
 °°°°°°°°°°°°°°°
 Ci confortano le parole del vangelo di Marco (16, 6-7)
«Non abbiate paura! Voi cercate Gesù Nazareno, il crocifisso.
È risorto, non è qui. Ecco il luogo dove l’avevano posto.
Ma andate, dite ai suoi discepoli e a Pietro:
“Egli vi precede in Galilea. Là lo vedrete, come vi ha detto”»
 
 °°°°°°°°°°°°°°

Anche Papa Francesco, che quest’anno sottolinea come la Pasqua sia la festa più importante per la nostra fede,  ci era già venuto in aiuto con questa affermazione precedente:

“A volte il buio della notte sembra penetrare nell’anima; a volte pensiamo: “ormai non c’è più nulla da fare”, e il cuore non trova più la forza di amare… Ma proprio in quel buio Cristo accende il fuoco dell’amore di Dio: un bagliore rompe l’oscurità e annuncia un nuovo inizio, qualcosa incomincia nel buio più profondo. La pietra del dolore è ribaltata lasciando spazio alla speranza. Ecco il grande mistero della Pasqua! In questa santa notte la Chiesa ci consegna la luce del Risorto, perché in noi non ci sia il rimpianto di chi dice “ormai…”, ma la speranza di chi si apre a un presente pieno di futuro: Cristo ha vinto la morte, e noi con Lui”.

Cristo è davvero risorto!

Auguriamo a tutti di poter trascorrere in pace e serenità il grande mistero della risurrezione di Gesù, liberati dai vincoli del commercio e della strumentalizzazione!

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

E come insistentemente affermò Papa Giovanni Paolo II, che più volte dimostrò che non bisogna mai avere paura perché  Dio è sempre accanto a noi ….. basta aprirgli il cuore ed essere nella certezza che Lui non può tradirci: ci ha donato per sempre il suo Amore, sigillandolo con la Resurrezione di Gesù!

 

Precedente Tra Thailandia, India e ... Pontedecimo Successivo La pagina degli auguri ....

2 thoughts on “Auguri di pace e serenità!

  1. Tania il said:

    Grazie di questi Auguri e grazie per aver regalato un’emozione bellissima con questo filmato di Papa Giovanni Paolo II.

    • La pace e la serenità sarebbero il più bel regalo per ogni famiglia del mondo. Dio ci donato Gesù e il perdono ….
      tocca a noi fare il resto! AUGURI DI VERO CUORE A TUTTI!!

Lascia un commento

*